Archivio per Categoria Notizie

DiStaff

Omaggio a Michael Jackson

Omaggio a Michael Jackson

“La grande musica e le grandi melodie sono immortali. Cambiano le culture; cambiano le mode; cambiano gli usi, ma la grande musica è immortale. La gente non smetterà mai di ascolatre Mozart; Tchaikovsky; Rachmaninov. La grande musica è come una grandiosa scultura, un fantastico dipinto. Ha consistenza in eterno. Questo è un fatto. (dall’ Intervista con Geraldo Rivera, At Large With, 07 febbraio 2005)

Un mito è eterno. Non conosce l’oblio.
Cinque anni fa, il 25 giugno 2009, spariva definitivamente dalle scene Michael Jackson. Il cuore del re del pop, alla vigilia di un mega concerto all’Arena di Londra, che annunciava il suo ritorno, cessava di battere a causa di un overdose di farmaci somministrati per errore dal medico personale Conrad Murray, poi riconosciuto colpevole di omicidio colposo involontario. Maggiori informazioni

DiStaff

In continuum. Luceri a Brindisi

 

Dal 23 giugno al 2 luglio 2013 al Bastione San Giacomo

In Continuum. Luceri a Brindisi

 

Domenica 23 Giugno 2013 alle ore 19.30 si inaugura la mostra personale di pittura “In Continuum”   dell’artista leccese Antonio Luceri nelle sale espositive del Bastione S. Giacomo in Via Nazario Sauro a Brindisi, proseguimento ideale della mostra “ La Figura, il Gesto, il Segno, il Colore” presentata a Mesagne nella Galleria “Le Ali di Mirna”dall’8 al 19 giugno. La mostra è organizzata dall’Associazione Culturale Eterogenea nell’ambito del progetto d’Arte “Le Ali di Mirna” ed ha la collaborazione del Raggio Verde Editoria e Comunicazione di Lecce. Interverranno all’inaugurazione il Sindaco di Brindisi Mimmo Consales, il critico d’Arte Carmen De Stasio, il Presidente dell’Associazione Culturale Eterogezionenea Vito De Guido e il Presidente del Raggio Verde Edizioni Giusy Petracca.

Maggiori informazioni

DiStaff

Nel segno di Luceri

Alla Galleria d’Arte Contemporanea Le Ali di Mirna dall’8 al 19 giugno 2013

La Figura, il Gesto, il Segno, il Colore” approda a Mesagne

Sabato 8 Giugno 2013 alle ore 19.30 si inaugura la mostra personale di pittura “ La Figura, il Gesto, il Segno, il Colore” dell’artista leccese Antonio Luceri nelle sale espositive della Galleria d’Arte Contemporanea Le Ali di Mirna in Via Ruggiero Normanno n. 22-24 a Mesagne. La mostra è organizzata dall’Associazione Culturale Eterogenea nell’ambito del progetto d’Arte “Le Ali di Mirna” ed ha la collaborazione de Il Raggio Verde Edizioni di Lecce.

Interverranno all’inaugurazione il Sindaco di Mesagne Franco Scoditti, il critico d’Arte Carmen De Stasio, il Presidente dell’Associazione Culturale Eterogenea Vito De Guido e il Presidente del Raggio Verde Edizioni Giusy Petracca.

Maggiori informazioni

DiStaff

In continuum

Si intitola “In continuum” la personale di pittura di Antonio Luceri che sarà inaugurata giovedì 18 ottobre 2012, ore 19,  presso il Salone delle feste nell’ex Convento dei Teatini di Lecce. Presenta l’artista  il curatore Toti Carpentieri.

 

In mostra dal 18 al 28 ottobre una accurata selezione degli ultimi lavori realizzati tra il 2010 e il 2012. Un itinerario nel segno di una continuità espressiva che vede Antonio Luceri rinnovare il proprio codice artistico continuando con la sua ricerca stilistica a guardare il proprio mondo, a sentire il proprio tempo.

Dipingo i giorni, giorni della mia memoria per continuare a vivere”, scrive oggi Luceri in una sua opera, – si legge nel testo di presentazione di Toti Carpentieri nel catalogo editato per l’occasione da Il Raggio Verde edizioni.

Maggiori informazioni

DiStaff

Luceri alla Sesta Triennale di Arte Sacra Contemporanea


L’artista Antonio Luceri partecipa alla Sesta Triennale di Arte Sacra Contemporanea allestita a Lecce nel Museo Diocesano e curata dal critico d’arte Toti Carpentieri.

Testimonianze di fede è il titolo di una grande tela  (80 x120 cm) realizzata in occasione della rassegna che è allestita nel bellissimo Chiostro del Museo Diocesano dal 30 giugno al 2 settembre 2012 nell’ambito della sezione dedicata al Premio Paolo VI.

Orario di apertura: 9.30/12,30 e 16/20 dal lunedì al venerdì. Sabato e domenica: 9,30/12,30 e 17,30/21,30.

DiStaff

News

Tutte le news

Maggiori informazioni

DiStaff

Aggiornamenti

Ancora un libro con la copertina firmata Antonio Luceri. Dopo il volume “Dawson” del filosofo cileno Sergio Vuskovic Rojo (edizioni Il Raggio Verde) il maestro Luceri ha impreziosito la copertina del libro d’esordio della scrittrice albanese Lumturi Sema intitolato L’amore difficile.

L’immagine di copertina scelta è il bellissimo dipinto intitolato “kruja…la pioggia”  omaggio alla terra albanese e alla musicalità del colore…

Maggiori informazioni

DiStaff

La figura il gesto il segno il colore. raccontarsi per immagini

A Martano, Abbazia dei Cistercensi, dal 16 al 30 dicembre 2010

ANTONIO LUCERI. LA FIGURA IL GESTO IL SEGNO IL COLORE.Raccontarsi per immagini

Personale di pittura a cura di Toti Carpentieri 

Si apre sabato 18 dicembre 2010 ore 18 negli spazi dell’Abbazia dei Cistercensi in Martano la personale di pittura Antonio Luceri. La figura, il gesto, il segno, il colore. Raccontarsi per immagini. La mostra è curata dal critico d’arte Toti Carpentieri che, negli anni, ha seguito il percorso e la ricerca dell’artista di Martano che, proprio nella città natale, presenta una accurata selezione di opere realizzate dal 1975 ad oggi.

La mostra nel 2011 sarà ospitata a Lecce, nell’ex convento ai Teatini, per iniziare un tour espositivo che toccherà le principali città italiane.

Una affascinante carrellata che permetterà al grande pubblico di entrare nella poetica dell’artista che – scrive Toti Carpentieri nel catalogo pubblicato da Il Raggio Verde edizioni – Ancora una volta in piena adesione al linguaggio e al fascino del colore, e nel proseguimento di quell’itinerario espressivo altamente personale che fa dire al pittore: “dipingere vuol dire essere liberi nei nostri gesti e nelle nostre emozioni”. Ma anche nella conferma della permanenza e della mutazione dei mezzi e degli strumenti del creare e del comunicare, come giustamente alla fine dovrebbe accadere nel compiere un percorso di decenni e decenni, e nella convinzione di aver cercato sempre, e al tempo medesimo, di esprimere se stesso, la propria epoca e l’arte. Il che non è poco.”

Maggiori informazioni